Loading

lunedì 12 giugno 2017

Miss, mia cara miss...

Ieri, non senza sorpresa, ho ricevuto via e-mail l'invito a scrivere un nuovo post – anzi, un "articolo" – su un argomento del quale in genere non mi occupo: i concorsi di bellezza.
Trattasi nella fattispecie del concorso Miss Degradé – da quel che ho capito, il Degradé è una particolare tecnica di colorazione dei capelli – al quale partecipano ragazze desiderose di intraprendere una carriera da modella e provenienti da tutta Italia; sono in lizza anche molte ragazze abruzzesi, come ad esempio Aurora D'Isidoro di Chieti, Giulia D'Amico di Castel Frentano, Marta Iannamico di Villa Santa Maria. Per votare le ragazze in concorso basta andare sul sito www.missdegrade.it, dove si potranno visionare le modelle presenti e votare la preferita: in questo modo in passato è stato possibile lanciare modelle all'epoca completamente sconosciute e dare visibilità a piccole aziende artigianali presenti sul territorio nazionale.
E a questo punto, dopo aver accontentato il mio contatto, torno in me ;-) e riprendo a occuparmi di argomenti a me più congeniali. O meglio, continuo a parlare di concorsi di bellezza – e l'invito di cui sopra mi ha dato modo di tirar fuori lo spunto dalla naftalina – ma di tipo non convenzionale...
Qualche settimana fa ho letto su Lercio la finta notizia “L’importante è essere bella dentro”. Radiologo lancia il concorso ‘Miss Raggi X’, e mentre sghignazzavo non potevo ancora immaginare che si fosse svolto sul serio un concorso simile. La foto qui sotto, tratta da un articolo che rievoca alcuni bizzarri concorsi di bellezza del passato, ritrae Marianne Baba, Lois Conway e Ruth Swensen, vincitrici del concorso Miss Postura Perfetta nel corso di una convention di chiropratici a Chicago, nel maggio 1956. Per aggiudicarsi il premio hanno dovuto in un certo senso mettersi a nudo nel profondo, esibendo le radiografie della loro colonna vertebrale...


Io neppure così avrei la benché minima chance di vittoria, con la sia pur lieve scoliosi che mi ritrovo! ;-)

Nessun commento:

Posta un commento