Loading

sabato 3 settembre 2016

La senti l'aria?

Nel post di oggi ti propongo due video trovati in momenti diversi su due canali YouTube differenti, ma accomunati dal fatto di trattare gli effetti delle differenze di densità dell'aria. Detto così potrebbe sembrare ben poco accattivante... ma fidati, guardali e non te ne pentirai! :-)
Il primo video, The Homemade Wind (Il vento fatto in casa), è stato pubblicato sul canale veproject1 e mostra appunto come realizzare con oggetti facilmente reperibili un... soffio di vento su scala ridotta.



Come hai potuto vedere, è sufficiente sistemare un bicchiere d'acqua ghiacciata all'estremità di un tubo e un bicchiere d'acqua bollente all'altra estremità. La rotazione della ventolina posta all'interno del tubo dimostra il movimento dell'aria da un'estremità all'altra. Ma come funziona? È tutto molto semplice, come spiegato nel video stesso...
Il vento soffia a causa delle differenze di pressione dell'aria da un punto all'altro. Il vento soffia dalle zone ad alta pressione verso quelle a bassa pressione.
La pressione dell'aria dipende dalla densità dell'aria, o da quanto ravvicinate sono le sue molecole. L'aria fredda è più densa di quella calda. L'aria si muove dalle zone dove la pressione è più alta a quelle dove è più bassa.
Il secondo video, dal titolo Amazing Mirror & Air Experiment! (Sorprendente esperimento con uno specchio e l'aria), pubblicato sul canale brusspup, fornisce una dimostrazione visiva abbastanza spettacolare, per quanto del tutto esente da trucchi ed effetti speciali, dell'effetto Schlieren, che non è il cognome di un qualche scienziato bensì un sostantivo della lingua tedesca che significa striscia (vedi strioscopia o fotografia Schlieren). In poche parole, si tratta di osservare le differenze di densità dell'aria utilizzando uno specchio concavo, una sorgente luminosa, una lametta e una fotocamera.


Questa configurazione ti permette di osservare i cambiamenti nella densità dell'aria. La sorgente di luce puntiforme è puntata verso lo specchio concavo. Lo specchio concavo riflette verso un punto focale. Qui utilizzi un oggetto dai bordi affilati per bloccare parzialmente la luce, il che aiuta a creare un effetto ombra che ti permette di osservare il movimento dell'aria.
Visto che effetti ottici fantastici si possono ottenere con l'impiego di oggetti piuttosto comuni? Nella fattispecie sono stati usati un accendino, le... mani, un asciugacapelli, due asciugacapelli, un ghiacciolo, una bomboletta d'aria compressa, una lattina di bibita gassata e una lampadina ad incandescenza.

Nessun commento:

Posta un commento