Loading

venerdì 22 settembre 2017

C'è ancora chi crede alla magia?

Nel primo pomeriggio di ieri i cinque post più recenti che avevo pubblicato fino a quel momento – escluso quello che dovevo ancora scrivere, quindi – hanno ricevuto altrettanti commenti tutti uguali tra di loro, provenienti da una certa Theresa Williams, palesemente tradotti (male) da una lingua straniera e del tutto off topic.
Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di collaborazione con Anderson, lui si è rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto delle promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo. inviò il cinguettino e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto è che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che io torni a lui, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente felicemente. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona, facendo riferimento a lui o lei all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. email: *******@*****.*** potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.
1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi Lost Love
3) Divorzio Incantesimi
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo legante.
6) Incantesimi di rottura
7) Sfilare un Amore passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lotteria incantesimo
9) vogliono soddisfare il tuo amante
Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
tramite *******@*****.***
Dando un'occhiata al profilo Google di questa tizia, ho scoperto che ha cinque blog in varie lingue, tutti dedicati allo stesso argomento che evidentemente le sta molto a "cuore": Necesito a mi ex (in spagnolo «Ho bisogno del mio ex»), Slutte skilsmisse og vær glad igjen (in norvegese dovrebbe voler dire più o meno «Evitare il divorzio ed essere di nuovo felice»), Jag behöver min ex tillbaka (di blog con questo titolo, che in svedese vuol dire «Ho bisogno di riavere il mio ex», ce ne sono due) e infine how i got back my ex and avoid divorce (in inglese «Come ho riavuto il mio ex e ho evitato il divorzio»). Si ringrazia Google Translate per l'aiuto! :-)
Ebbene, trovo allucinante che ci sia gente che abbocca all'amo perché reputa sensato rivolgersi al mago per risolvere i propri problemi coniugali... Ma il commento-spam più irritante, non solo per l'italiano a dir poco approssimativo ma soprattutto perché specula in modo spregevole sulla difficoltà di avere figli, me l'ha inviato l'altro giorno una certa Nat Asha.
Voglio usare questo mezzo per far sapere al mondo che tutta la speranza non è persa Rimanere incinta dopo che i tubi sono bloccati e bruciati, so che l'IVF e l'inversione potrebbero aiutare, ma troppo costano, non posso permettermi neanche a me aggiungere un altro bambino alla mia famiglia che stava provando per 5 anni, fino a quando non mi sono imbattuto in Dr. Agbarzara TEMPLE, che ha lanciato un incantesimo di gravidanza / fertilità per me e ho incinta. spero che le donne là fuori che stanno attraversando le stesse paure e le preoccupazioni che ho attraversato in PREGNANTE, troverai il tuo contatto e sarai felice come me, mentre lo faccio qui su questo sito e la soluzione verrà a loro quando li contattano. Grazie e Dio vi benedica per raggiungerlo tramite: (*******@*****.***)
Toh, chi si rivede, il "mitico" dottor Agbazara Temple, già menzionato a suo tempo in un commento di spam inviato a questo post che ho prontamente eliminato postando però un resoconto qui... a quanto pare non fa solo incantesimi d'amore! :-O

giovedì 21 settembre 2017

Salutiamo l'autunno in musica!

Dopo i ragazzi di Casa Surace, vincitori del premio come miglior pagina Facebook ai #MIA17 (anche se io li avrei votati più volentieri come migliori youtuber/videomaker, categoria nella quale non figuravano neppure tra i dieci nominati), pure gli Oblivion, che non mi stancherò mai di elogiare, hanno realizzato la loro compilation delle canzoni dell'estate 2017. Meglio tardi che mai, dal momento che, come fa notare la ragazza al termine del video, oramai è autunno: domani entra quello astronomico, mentre quello meteorologico in pratica è già cominciato da un pezzo, perlomeno qui al Nord. In questo caso non si tratta di parodie bensì di un intricatissimo mashup... comunque la performance è eccezionale! :-)


Le canzoni sono in parte le stesse già parodiate da Casa Surace. Sperando di essere riuscita a individuarle tutte, tanto più che alcune non le avevo proprio mai sentite prima d'ora, ecco l'elenco (stavolta senza link, ché son veramente troppe):
  • Estate dimmerda di Salmo
  • L'esercito del selfie di Takagi & Ketra featuring Lorenzo Fragola e Arisa
  • Volare di Fabio Rovazzi featuring Gianni Morandi
  • Thunder degli Imagine Dragons
  • Riccione dei Thegiornalisti
  • Tra le granite e le granate di Francesco Gabbani
  • Mi gente di J. Balvin featuring Willy William
  • Galway Girl di Ed Sheeran
  • Senza pagare di J-Ax & Fedez featuring T-Pain
  • Happy days di Ghali
  • Despacito di Luis Fonsi featuring Daddy Yankee
  • Voglio ballare con te di Baby K (I 4 Santi ne hanno realizzato una parodia dedicata all'estate che se ne va e all'autunno in arrivo)
  • Súbeme la radio di Enrique Iglesias featuring Descemer Bueno, Zion & Lennox
  • Pamplona di Fabri Fibra featuring Thegiornalisti
  • Lamborghini di Guè Pequeno featuring Sfera Ebbasta
  • Tutto per una ragione di Benji & Fede featuring Annalisa
  • Pezzo di me di Levante featuring Max Gazzè
  • Bene ma non benissimo di Shade
  • Tran tran di Sfera Ebbasta
  • El party di Jake La Furia

mercoledì 20 settembre 2017

La crisi dei voli "Lacoste"


Oggi alcuni miei contatti su Facebook hanno condiviso una storiella molto attuale in inglese, della quale riporto qui di seguito la traduzione.
Michael O'Leary, amministratore delegato di Ryanair, decide di fare una breve vacanza.
Dopo essere arrivato in un hotel a Manchester, va al bar e chiede una pinta di Guinness.
Il barman annuisce e dice: «Una sterlina, prego, signor O'Leary».
Piuttosto stupito, O'Leary risponde: «È davvero a buon mercato», e porge i suoi soldi.
«Beh, cerchiamo di essere più concorrenziali possibile», dice il barman. «E serviamo pinte gratis ogni mercoledì dalle 18 alle 20. Abbiamo la birra più a buon mercato d'Inghilterra».
«Questo è un valore notevole», commenta Michael.
«Vedo che non sembra avere un bicchiere, quindi probabilmente avrà bisogno di uno dei nostri. Tre sterline, prego».
O'Leary si incupisce, ma paga.
Prende la sua birra e si dirige verso un sedile. «Ah, vuole sedersi?», dice il barman. «Ci vorrà un supplemento di due sterline. Se avesse prenotato il posto, avrebbe pagato soltanto una sterlina».
«Credo che lei sia troppo grosso per il sedile, signore, posso chiederle di sedersi in questo telaio, per favore?».
Michael tenta di sedersi, ma il telaio è troppo piccolo, e quando non riesce ad infilarcisi si lamenta: «Nessuno entrerebbe in quel telaio piccolissimo».
«Temo che se non riuscirà ad entrare nel telaio dovrà pagare un sovrapprezzo di quattro sterline per il sedile, signore».
O'Leary impreca tra sé e sé, ma paga. «Vedo che ha portato con sé il suo computer portatile», aggiunge il barman. «E dal momento che non ha prenotato nemmeno per questo, le costerà altre tre sterline».
O'Leary è talmente furioso che torna al bar, sbatte il bicchiere sul bancone e grida: «Questo è ridicolo, voglio parlare con il direttore».
«Vedo che vuole usare il bancone», dice il barman, «Questo le costerà due sterline».
Il viso di O'Leary è rosso dalla rabbia. «Lei lo sa chi sono io?».
«Certo che lo so, signor O'Leary».
«Ne ho abbastanza! Che razza di hotel è questo? Entro per bermi qualcosa in santa pace e lei mi tratta così. Insisto a voler parlare con il direttore!».
«Ecco il suo indirizzo di posta elettronica o, se lo desidera, potrà contattarlo tra le 9 e le 9 e un minuto di mattina, dal lunedì al martedì, a questo numero di telefono gratuito. Le chiamate sono gratuite finché non ricevono risposta, dopodiché c'è un costo di solo una sterlina al secondo, o parte di esso».
«Non entrerò mai più in questo bar».
«OK, signore, ma ricordi, siamo l'unico hotel d'Inghilterra che vende pinte per una sterlina».
Nel caso in cui fossi interessato (e volessi suggerirmi una traduzione migliore per frame), ecco il testo originale.
Michael O’Leary, Chief Executive of Ryanair, decided to take a break.
After arriving in a hotel in Manchester, he went to the bar and asked for a pint of Guinness.
The barman nodded and said, "That will be £1 please, Mr. O’Leary."
Somewhat taken aback, O'Leary replied, "That's very cheap," and handed over his money.
"Well, we do try to stay ahead of the competition", said the barman. "And we are serving free pints every Wednesday from 6 pm until 8 pm. We have the cheapest beer in England".
"That is remarkable value", Michael comments.
"I see you don't seem to have a glass, so you'll probably need one of ours. That will be £3 please."
O'Leary scowled, but paid up.
He took his drink and walked towards a seat. "Ah, you want to sit down?" said the barman. "That'll be an extra £2. You could have pre-booked the seat, and it would have only cost you £1."
"I think you may be too big for the seat sir, can I ask you to sit in this frame please".
Michael attempts to sit down but the frame is too small and when he can't squeeze in, he complains "Nobody would fit in that little frame".
"I'm afraid if you can't fit in the frame you'll have to pay an extra surcharge of £4 for your seat sir".
O'Leary swore to himself, but paid up. "I see that you have brought your laptop with you" added the barman. "And since that wasn't pre-booked either, that will be another £3."
O'Leary was so incensed that he walked back to the bar, slammed his drink on the counter, and yelled, "This is ridiculous, I want to speak to the manager".
"I see you want to use the counter," says the barman, "that will be £2 please."
O'Leary's face was red with rage. "Do you know who I am?"
"Of course I do Mr. O'Leary."
"I've had enough! What sort of a Hotel is this? I come in for a quiet drink and you treat me like this. I insist on speaking to a manager!"
"Here is his e-mail address, or if you wish, you can contact him between 9.00 am and 9.01am every morning, Monday to Tuesday at this free phone number. Calls are free, until they are answered, then there is a talking charge of only £1 per second, or part thereof".
"I will never use this bar again".
"OK sir, but do remember, we are the only hotel in England selling pints for £1."
La recente cancellazione di circa duemila voli, che ha lasciato a terra centinaia di migliaia di passeggeri, dimostra che nella sua politica del "low cost a tutti i costi" Ryanair ha tirato troppo la corda, tanto che ad un certo punto i dipendenti si sono ribellati alle pessime condizioni di lavoro. Oramai è quasi un anno che non mi capita più di volare con Ryanair, ma ricordo che con la tariffa base (per risparmiare dovevo prenotare con almeno tre settimane di anticipo) avevo diritto solo a portare in cabina un trolley dalle misure standard che riponevo nella cappelliera – se non erano già esauriti i posti quando facevo check-in, altrimenti me lo schiaffavano in stiva gratis, bontà loro – e la borsetta che tenevo sulle gambe; adesso pare che con le nuove regole si possa portare gratuitamente in cabina un solo bagaglio a mano, ma non ho approfondito i termini della questione. Nessuna consumazione gratuita, forse neppure un semplice bicchiere d'acqua: si pagava tutto abbastanza salato. E le hostess durante il volo tentavano sempre di sbolognarti profumi "a prezzi stracciati" e gratta e vinci "con ricchi premi". Su Il Sole 24 Ore, che in fatto di economia è senz'altro la testata più autorevole, ho letto una breve analisi del perché Ryanair sia arrivata a questo punto. La clientela è furibonda: sulla pagina Facebook della compagnia fioccano le recensioni negative.
[Lo screenshot che apre il post è tratto dall'anteprima dell'ebook Di grammatica non si muore disponibile su Google Libri]

martedì 19 settembre 2017

L'importanza del contatto umano

Oggi il fido Timehop mi ha rammentato che esattamente tre anni fa condividevo su Facebook il video qui sotto, un cortometraggio firmato da Giuseppe Capotondi per Wind.


All'epoca mi colpì per il messaggio che lo accompagnava – «La tecnologia ci ha avvicinato. Comunicare è sempre più semplice e sempre più veloce. Ma ci sono occasioni in cui gli uomini e le donne hanno e avranno sempre bisogno di incontrarsi e comunicare così, uno di fronte all’altro» – tanto più che avevo appena iniziato una relazione a distanza in cui lo smartphone era indispensabile per tenerci in contatto durante le lunghe settimane che trascorrevamo lontani. Oggi mi colpisce ancora di più per l'argomento trattato, il rapporto tra padre e figlio: all'epoca mio papà c'era ancora, mentre oggi non più. :'-(
Casualmente, proprio oggi la mia timeline Facebook mi ha proposto questo articolo dell'Huffington Post: "La mia bambola di plastica è molto meglio di mia moglie". A quanto pare nel paese del Sol Levante capita sempre più di frequente che uomini anche sposati intrattengano relazioni amorose (?!) con sex dolls, illudendosi di poterne ricevere tutto ciò che le donne non vogliono o non possono dare, compreso l'ascolto (?!?!?!). Il mio primo pensiero è stato un acronimo: SPQG (Sono Pazzi Questi Giapponesi). Dopodiché mi è venuto naturale porre in relazione l'articolo con quel video di tre anni fa, e riflettere sul fatto che è sempre più importante riscoprire il valore dei rapporti umani.

lunedì 18 settembre 2017

Storie della buonanotte per futuri scienziati

L'altro giorno ho visto condivisa dalla pagina Facebook A Science Enthusiast, che già seguivo, l'immagine qui sotto, tratta da Skeptical Parenting.


Non potevo credere ai miei occhi... eppure i libri esposti, che raccontano ai bambini concetti scientifici ostici pure per buona parte degli adulti, esistono davvero, e li ho trovati in vendita su Amazon: Quantum Physics for Babies (fisica quantistica per bambini), General Relativity for Babies (relatività generale per bambini) e addirittura Quantum Entanglement for Babies (entanglement quantistico per bambini) di Chris Ferrie, Baby Loves Aerospace Engineering! (il bambino ama l'ingegneria aerospaziale!) di Ruth Spiro e Weather (tempo meteorologico) di Jill McDonald. Tra i suggerimenti puoi trovare molti altri libricini sugli argomenti scientifici più disparati.
Se mai avrò un bambino sono quelle, le storie che mi piacerebbe leggergli prima che si addormenti (poi si sa, durante il sonno le nozioni si fissano nella memoria che è un piacere...). Ma prima sarà il caso che le comprenda bene io per prima: poco tempo fa nella pagina Curiosità Scientifiche ho letto un post sulla controversa teoria delle stringhe che mi ha lasciata un po'... diciamo, con l'espressione tipica della mucca che vede passare il treno! ;-)

sabato 16 settembre 2017

Una macchina meravigliosa

Oggi ti propongo la traduzione dell'articolo 11 Absolutely Incredible Things Our Body Does Every Day (11 cose assolutamente incredibili che il nostro corpo fa ogni giorno) pubblicato su BrightSide. Se sei interessato ad approfondire e te la cavi con l'inglese, nell'articolo originale troverai un bel po' di link.
  1. Rigenerazione quasi completa ogni decennio. Ogni giorno nel nostro corpo muoiono circa 70 miliardi di cellule, e non ce ne accorgiamo nemmeno. Un nuovo tratto intestinale appare ogni 3-4 giorni; i globuli rossi muoiono ogni 3 mesi; le cellule dei reni si rinnovano nel giro di un anno. Nell'arco di un decennio il nostro corpo subisce una rigenerazione quasi completa. Alcune cellule, come ad esempio i neuroni, vivono però più di un secolo.
  2. Ogni ombelico è un universo di batteri. Fa un po' schifo, ma in ogni ombelico ci sono migliaia di batteri, i quali creano il proprio ecosistema. Gli scienziati affermano che somiglia molto a una foresta pluviale: la flora è in equilibrio, e taluni tipi di batteri sono dominanti. Ciascun ombelico ha il proprio insieme di batteri e il proprio ecosistema.
  3. I recettori del gusto si trovano nel cuore. I neonati hanno così tante papille gustative che alcune di esse si trovano sul palato, ma scompaiono con l'età. Gli adulti hanno in bocca circa diecimila recettori, un numero che si dimezza intorno all'età di 60 anni. Tuttavia si è recentemente scoperto che i recettori dell'asprezza si trovano anche nel cuore per aiutarlo a riconoscere le infezioni.
  4. L'acido dello stomaco può sciogliere il ferro. Il nostro stomaco contiene acido cloridrico. Dopo aver riscaldato l'acido dello stomaco fino a 37°C, gli scienziati ci hanno messo dentro lamine di ferro e una batteria alcalina. Dopo 24 ore la lamina ha perduto il 63% della sua massa, mentre la batteria ha resistito all'attacco per più di un giorno. Per sostenere tali carichi il nostro corpo deve produrre nuove cellule gastriche prima che l'acido distrugga quelle vecchie.
  5. Le emozioni creano falsi ricordi. Se ti fidi della tua memoria, abbiamo una brutta notizia per te. I nostri ricordi cambiano ogni giorno a seconda del nostro stato emotivo attuale. Ad esempio hai fatto un gran bel viaggio con il tuo migliore amico l'anno scorso, ma qualche tempo dopo avete litigato e avete smesso di vedervi. Adesso, ricordando il viaggio, avrai la sensazione che non sia stato poi così bello: il tuo cervello troverà (o addirittura inventerà) qualcosa di brutto al riguardo affinché tu non possa goderti questi ricordi o rievocarli.
  6. Il contenuto del latte si adatta al bambino. Il latte materno contiene centinaia di sostanze utili che aiutano un bambino a crescere e sviluppare l'immunità. Si è scoperto di recente che il latte effettivamente cambia il suo contenuto e la consistenza per adattarsi a un bambino durante l'allattamento. Il corpo della madre analizza la saliva del bambino per dargli il "cocktail" di cui ha bisogno, cambiandolo via via.
  7. Al mattino siamo più alti e magri. È risaputo che i dischi intervertebrali non sono così saldamente aderenti l'uno all'altro quando siamo addormentati come quando siamo svegli, e al mattino una persona diventa 1-2 cm più alta. Molti noteranno pure di pesare meno. Di notte il nostro corpo continua a lavorare per liberarsi dei liquidi e dell'aria in eccesso, e attraverso la respirazione e la sudorazione perdiamo fino a 2 kg per notte.
  8. Quando arrossisci, anche il tuo stomaco lo fa. Recentemente gli scienziati hanno affermato che la strada per arrivare al cuore di una donna passa anche attraverso il suo stomaco. Diventiamo più gentili quando siamo sazi; sentiamo le farfalle nello stomaco quando siamo innamorati; e quando una persona arrossisce dall'imbarazzo, anche il suo muco gastrico diventa rosso.
  9. Tutti hanno la visione ultravioletta. Il trattamento della cataratta include la rimozione del cristallino, restituendo la vista UV a molti pazienti (è esattamente ciò che è accaduto a Claude Monet). Non abbiamo bisogno di questa capacità nelle circostanze consuete, e la natura ha creato il cristallino che protegge i nostri occhi dai raggi UV. Tra i mammiferi, le renne hanno la visione UV che le aiuta a distinguere la pelliccia dei predatori polari bianchi e i licheni commestibili sulla neve.
  10. Metà del nostro corpo è costituita da batteri. Fino a non molto tempo fa si supponeva che nel nostro corpo ci fossero 10 volte più batteri rispetto alle nostre cellule, ma studi recenti hanno confutato questa ipotesi: il corpo di un umano adulto ospita 30-40mila miliardi di batteri, all'incirca pari al numero delle nostre cellule. La densità batterica più elevata è nel retto, ed è per questo che ciascuna defecazione fa vincere le nostre cellule sui batteri.
  11. Se i tuoi occhi mescolano colori complementari, vedi il bianco. [Questo non sono riuscita a tradurlo letteralmente, anche se ho fatto del mio meglio; qualora volessi suggerirmi delle correzioni in senso migliorativo te ne sarei molto grata, NdC] Non confondere la sintesi sottrattiva con quella additiva. Nel primo caso se mescoli due colori opposti otterrai una tonalità brunastra, poiché aggiungere più pigmenti significa che vengono assorbiti più colori. Con la sintesi additiva la storia è diversa: i tuoi occhi percepiscono i colori in combinazione, in modo tale da ottenere il bianco. Il video seguente illustra come funziona. Lo schermo rosso e lo schermo ciano vengono scambiati rapidamente, e ti sembra di vedere il bianco tra l'uno e l'altro. Tuttavia, se metti in pausa il video, scoprirai che lo schermo è rosso oppure ciano (questo potrebbe non funzionare su dispositivi mobili).

venerdì 15 settembre 2017

#MIA17

Dal 2010 al 2015 non mi sono persa una Blogfest, o Festa della Rete che dir si voglia, prima a Riva del Garda e poi a Rimini. L'anno scorso invece a Milano non c'ero, perché quel fine settimana mi trovavo a Pescara, mentre quest'anno... come sarebbe a dire, la Festa della Rete non ci sarà!?!?! In compenso c'è il suo evento di maggior richiamo (ma oserei dire di non altrettanto spessore, se volessi fare la snob): la cerimonia di premiazione dei #MIA17 (Macchianera Internet Awards 2017). Ho prenotato i posti su Eventbrite e domani, salvo imprevisti, sarò al Teatro Manzoni di Milano per assistere alla serata. Ho anche dato le mie preferenze – oggi è l'ultimo giorno utile – e, se ti interessano i miei consigli su come votare, eccotene dieci per altrettante categorie, il minimo indispensabile affinché la scheda di votazione sia ritenuta valida.
  • Ho votato per Il Post sia come miglior sito (categoria 1) sia come miglior testata giornalistica (categoria 15). Lo seguo tramite Facebook, dove ha svariate pagine tematiche, e mi piace sia per il modo di fare giornalismo – un esempio per tutti I vaccini e l’autismo, per non parlare degli imperdibili "spiegoni" sui fatti di attualità – sia perché soddisfa tante mie curiosità che a volte non sapevo nemmeno di avere. Qualche esempio: No, non bisogna bere due litri d’acqua al giorno, I cibi surgelati sono come quelli freschi, Perché tutti i libri italiani sono in Garamond.
  • Nella categoria 3 (personaggio rivelazione) ho votato per Roberto Burioni... e non poteva essere altrimenti, visto il suo impegno assolutamente meritorio nel dibattito sui vaccini.
  • Nella categoria 4 (miglior articolo o post) ho votato per Blue Whale, parla Matteo Viviani de Le Iene: “Sì, i video russi sono falsi ma il pericolo c’è”, l'articolo di Selvaggia Lucarelli per Il Fatto Quotidiano che per primo ha messo a nudo la debolezza dello scoop de Le Iene. Qualche giorno fa ho letto che in Italia c'è stato UN SOLO caso accertato riconducibile a Blue Whale, peraltro senza esiti tragici, mentre altri adolescenti avrebbero compiuto atti di autolesionismo solo perché suggestionati dal fenomeno di cui tanto si è parlato.
  • Nella categoria 6 (miglior pagina Facebook) ho votato per Adotta anche tu un analfabeta funzionale, che ho preferito di poco a Commenti Memorabili.
  • Nella categoria 10 (miglior canale TV – broadcaster) ho votato per RaiPlay, che trovo comodissimo per recuperare i programmi Rai che mi sono persa e/o non sono riuscita a registrare con Vcast (in genere non li guardo in streaming, ma li scarico usando Pastylink).
  • Nella categoria 16 (miglior sito di satira) la mia preferenza è andata a Lercio, mentre trovo che Spinoza abbia perduto un po' di smalto rispetto ai fasti di un tempo.
  • Nella categoria 17 (battuta dell'anno) ho scelto «Troppi metalli nei vaccini: bambino arrugginisce dopo il bagnetto» di Lercio. E no, quella di Piero Angela, «La velocità della luce non si stabilisce a maggioranza, per alzata di mano», NON la considero una battuta ma una verità cristallina, punto e basta! :-)
  • Nella categoria 22 (miglior sito food) ho votato per GialloZafferano, perché quando nei miei maldestri tentativi di cucinare vado in cerca di consigli e ricette, è quasi sempre lì che trovo ciò di cui ho bisogno.
  • Infine nella categoria 26 (miglior sito divulgativo) ho votato per Salvatore Aranzulla, se non altro perché, quando cerchi con Google come si fa una certa cosa in ambito informatico, uno dei primissimi risultati, se non il primo in assoluto, punta al suo sito. Nella mia ricerca di un impiego avevo pure pensato di propormi come redattrice freelance, ma quando mi sono resa conto di quanto poco remunerativo fosse tale lavoro in rapporto all'impegno richiesto – per scrivere un articolo che soddisfi gli elevati requisiti editoriali stabiliti mi ci vorrebbe una giornata intera – ho lasciato perdere. [BUTAC – Bufale un tanto al chilo e Scienza in cucina meriterebbero una categoria a sé]

giovedì 14 settembre 2017

Alta marea

Oggi è stata una giornatina un po' frenetica... per cui assolvo ai miei "doveri" di blogger limitandomi a condividere un quizzettino facile facile che avevo in serbo da un bel po'.
Due marinai decidono di scendere a terra per fare quattro passi. Quindi calano dal bordo della nave una scala a pioli e scendono a terra. Questa scala è composta da 15 pioli distanti tra loro 25 cm, e il primo di essi è a filo d'acqua. Dopo due ore passate sulla terraferma, i due marinai fanno ritorno alla nave e notano che l'alta marea è salita di 75 cm. Quanti pioli restano fuori dall'acqua?
Come dici, che non ti sembra poi così facile? Che ci sono un sacco di dati da elaborare? Rifletti bene... ;-)

mercoledì 13 settembre 2017

Bye bye Cassini

È in programma per dopodomani, 15 settembre 2017, la conclusione della missione spaziale Cassini-Huygens: al termine di un'onorata carriera in cui ha acquisito centinaia di migliaia di immagini di Saturno, l'orbiter Cassini, che prende il nome dall'astronomo italiano Gian Domenico Cassini, si avvicinerà al pianeta fino ad entrare nell'atmosfera e cadere finendo distrutto. Due giorni fa su APOD è stato pubblicato con il titolo Cassini Approaches Saturn il video qui sotto, che fa parte di un progetto IMAX più grande in fase di sviluppo denominato In Saturn's Rings.


Poiché seguo la pagina Facebook Chi ha paura del buio? ho ricevuto l'invito all'evento Cassini: l'ultimo saluto che si terrà presso il parco astronomico La Torre del Sole situato a Brembate di Sopra (BG). Ecco i dettagli:
Il prossimo 15 settembre la missione Cassini terminerà come una spettacolare meteora nei cieli di Saturno, un mese prima di compiere vent'anni nello spazio. Quando la sonda si distruggerà nell'atmosfera del gigante gassoso ci vorranno ancora 83 minuti perché l'ultimo segnale arrivi a noi a causa della distanza: il Loss of Signal (la perdita del segnale) è atteso per le 13:55 ora italiana. Mentre saremo collegati col live della NASA in attesa dell'addio di Cassini ripercorreremo insieme i momenti salienti e le principali scoperte di questa missione fantastica, che ci ha permesso di scoprire le innumerevoli meraviglie del sistema di Saturno.
La partecipazione è gratuita ma la sala ha solo 120 posti a sedere, pertanto è gradita una prenotazione: 035 621515 dal lunedì a venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,00, il sabato dalle 21 alle 23 e la domenica dalle 14,30 alle 18,00, oppure tramite mail a info@latorredelsole.it.
Io non ci posso andare... ma riferisco, nel caso in cui qualcuno dovesse essere interessato! :-)

martedì 12 settembre 2017

Città che hanno bisogno di aiuto

I meteorologi l'avevano preannunciato: dopo un'estate segnata da caldo record, siccità e incendi, aumentano i rischi legati alle piogge autunnali. E infatti le intense precipitazioni che di fatto hanno posto fine anticipatamente alla bella stagione stanno creando enormi disagi. Solo a Livorno ci sono stati otto morti e un miliardo di euro di danni. Ma anche Roma ha avuto parecchi problemi, tra allagamenti e black-out. Il Post ricorda che due anni fa, quando in Campidoglio sedeva Ignazio Marino, contro la sua amministrazione tuonarono su Twitter sia l'attuale sindaca Virginia Raggi...
... sia l'altro esponente pentastellato Alessandro Di Battista.
Eppure, adesso che la Città Eterna è governata dal M5S, non è che le cose siano andate diversamente...
(Il titolo scelto da Il Post, La cosa brutta di Twitter è che non si dimentica niente, in effetti è ironico, dal momento che leggendo l'articolo la memoria lunga del socialino cinguettante non appare affatto come qualcosa di negativo).
Comunque i romani so' troppo forti, e riescono a fare dell'ironia pure nei momenti critici: due esempi sono l'immagine qua sotto...


... e il video che mostra un cassonetto dell'immondizia alla deriva sulla strada allagata di fronte al Colosseo, con la colonna sonora del film Titanic come sottofondo.
Chiudendo il capitolo maltempo, come prova del fatto che in altre circostanze il Comune di Roma, o meglio Roma Capitale, e la Regione Lazio facciano a scaricabarile ci sono due screenshot fin troppo eloquenti pubblicati da Roma fa schifo.


Infine, riguardo alle disastrose condizioni in cui versa la Capitale si è espressa in modo netto una romana DOC come la cantautrice Paola Turci.